Media e eventi
 

Servizio CBI: dal 1° luglio 2024 in vigore il nuovo manuale CBI-F24

 

A seguito della pubblicazione del manuale VEUN versione 6.20 da parte dell’Agenzia delle Entrate nell’ottobre 2023 e in conformità a quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2024, nell’ambito dei servizi di incasso e pagamento per conto della PA offerti dal Corporate Banking Interbancario, si è avvertita la necessità di aggiornare il Servizio CBI-F24.

Le principali novità riguardano l’introduzione di istruzioni in merito alle compensazioni degli importi a credito, che andranno in vigore a partire dal 1° luglio 2024, le quali, come da normativa fiscale, saranno gestite unicamente attraverso i canali I24 e non più tramite il servizio F24; e la presenza di una serie di Codici Sede Ente in aggiunta ai già previsti nelle precedenti release.

Si ricorda che le nuove indicazioni dovranno essere rispettate dalle Banche Proponenti in via anticipata per i flussi di deleghe che riportano importi a compensazione con scadenza successiva al 30 giugno (pertanto, rifiutando eventuali flussi recanti importi a compensazione diversi da zero laddove la “data pagamento” apposta sia valorizzata con data dal 1° luglio 2024 in avanti).

 

La documentazione aggiornata è pubblicata nella pagina “Prossime Release” del portale CBI.  Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Unità Organizzativa Standard scrivendo all’indirizzo standard@cbi-org.eu.

 
 

A seguito della pubblicazione del manuale VEUN versione 6.20 da parte dell’Agenzia delle Entrate nell’ottobre 2023 e in conformità a quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2024, nell’ambito dei servizi di incasso e pagamento per conto della PA offerti dal Corporate Banking Interbancario, si è avvertita la necessità di aggiornare il Servizio CBI-F24.

Le principali novità riguardano l’introduzione di istruzioni in merito alle compensazioni degli importi a credito, che andranno in vigore a partire dal 1° luglio 2024, le quali, come da normativa fiscale, saranno gestite unicamente attraverso i canali I24 e non più tramite il servizio F24; e la presenza di una serie di Codici Sede Ente in aggiunta ai già previsti nelle precedenti release.

Si ricorda che le nuove indicazioni dovranno essere rispettate dalle Banche Proponenti in via anticipata per i flussi di deleghe che riportano importi a compensazione con scadenza successiva al 30 giugno (pertanto, rifiutando eventuali flussi recanti importi a compensazione diversi da zero laddove la “data pagamento” apposta sia valorizzata con data dal 1° luglio 2024 in avanti).

 

La documentazione aggiornata è pubblicata nella pagina “Prossime Release” del portale CBI.  Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Unità Organizzativa Standard scrivendo all’indirizzo standard@cbi-org.eu.

 

DATA

ANALYTICS

 
 
Data-Analytics
 
×
Logo CBI
 
 

Risparmio energetico

 

Questa schermata consente al tuo monitor di consumare meno energia quando il computer resta inattivo

Per riprendere la navigazione ti basterà cliccare un punto qualsiasi dello schermo

A cosa sei interessato?

 
 
 

Scopri la soluzione per te