Fattura B2B SDI

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Aree Tematiche
 
 
 
 

La fatturazione elettronica tra privati rappresenta un altro importante passo per procedere verso una più completa integrazione del ciclo ordine-consegna-fatturazione-pagamento.

Al fine di promuovere la fatturazione B2B, il Governo italiano ha dapprima emanato lo scorso 5 agosto 2015 il Decreto Legislativo numero 127 recante norme sulla “Trasmissione telematica delle operazioni IVA e di controllo delle cessioni di beni effettuate attraverso distributori automatici”, introducendo misure volte ad incentivare, mediante la riduzione degli adempimenti amministrativi e contabili a carico dei contribuenti, l’utilizzo della fatturazione elettronica.

In particolare, il citato Decreto 127/2015 disciplina che a partire dal 1 gennaio 2017, il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) estende - in modalità facoltativa - la funzionalità del Sistema di Interscambio (di seguito “SdI”) anche alle fatture elettroniche tra privati.

La Legge di Bilancio 2018 (Legge 205/2017), entrata in vigore il 1° gennaio 2018, ha introdotto una nuova importante novità istituendo l’obbligo di fatturazione elettronica anche nei rapporti tra privati.

In particolare, detta Legge ha sancito che:

-          dal 1° luglio 2018, l’obbligo vale per le operazioni di vendita (e acquisto) di carburanti e per le operazioni effettuate nell’ambito delle catene di subappalti con cliente finale PA;

-          dal 1° gennaio 2019, l’obbligo di fatturazione elettronica vale per tutte le operazioni tra soggetti residenti.

A partire da tali date, le fatture elettroniche – predisposte nel formato XML già alla data in vigore per le fatture verso la PA – devono essere trasmesse ai propri clienti residenti, stabiliti o identificati in Italia, attraverso lo Sdi dell’Agenzia dell’Entrate.

 

In virtù dell’importanza strategica di detta iniziativa nel generale processo di digitalizzazione italiana ed in vista di tale cambiamento rilevante nonché imminente, CBI si presenta quale Intermediario già abilitato verso il Sistema di Interscambio.

Il servizio di Fattura SDI CBI - disponibile già dal 12 gennaio 2017 – permette infatti agli Istituti Finanziari aderenti di inviare, per conto dei propri clienti, fatture elettroniche e dati riepilogativi all’Agenzia delle Entrate in piena coerenza con la normativa in materia.

 

La relativa documentazione tecnica - di seguito pubblicata - è disponibile per i soli Soci dopo aver effettuato il login.

 

Nella figura di seguito riportata è rappresentato sinteticamente il modello di servizio individuato con la funzione CBI "Fattura B2B" a disposizione dei Soci per la veicolazione delle fatture al Sistema di Interscambio per il tramite della Rete e del Nodo CBI, in coerenza con la normativa in materia:

 
Figura 2 Modello di servizio Fattura B2B SdI
Figura 2 Modello di servizio Fattura B2B SdI
 
 
 

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:  

Tel. 06/67679401

E-mail servizidinodo@cbi-org.eu  

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CBI S.c.p.a - C.F. e n. Reg. Imp. di Roma 97249640588

R.E.A. N. 1205568 - Capitale Sociale 920.474 euro i.v. - Partita IVA  08992631005