Gruppi di Lavoro Internazionali

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Approfondimenti
 
 
 

CBI S.c.p.a. ha instaurato rapporti con vari stakeholder e decision maker in ambito nazionale ed internazionale, al fine di condividere gli indirizzi di sistema finalizzati a garantire la massima compliance con lo scenario internazionale. Il costante monitoraggio all'interno di consessi riconosciuti ed operanti a livello globale si traduce nella partecipazione a:

 

ISO – International Organization for Standardization

  • TC68 (Tecnical Committee 68 - Financial Services): organismo ISO deputato alla definizione e sviluppo di standard e report tecnici relativi ai servizi finanziari;
  • ISO 20022 RMG (Registration Management Group): gruppo costituito in ambito ISO 20022 volto alla valutazione delle richieste di registrazione nel Repository ISO 20022 degli standard di messaggistica finanziaria (riporta direttamente a TC68);
  • Payments and Trade Services SEG (Standard Evaluation Group): gruppo che si occupa della valutazione tecnica degli standard oggetto di inserimento nel Repository ISO 20022;
  • ISO 20022 API TSG (Technical Support Group): gruppo tecnico che riporta direttamente all’ISO 20022 RMG con l’obiettivo di definire linee guida per l’utilizzo di API (Application Program Interface) in ambito finanziario con riutilizzo del repository ISO 20022;
  • ISO20022 Communication Sub Group: ha l’obiet­tivo di gestire la newsletter semestrale e rivedere gli strumenti di comunicazione digital a supporto di ISO 20022.
  • ISO20022 IBAN impact analysis Sub Group: gruppo di lavoro appartenente all’ISO/TC 68/SC8 Reference data for financial services. Il gruppo ha avuto l’obiettivo di analizzare le possibili modifiche allo standard ISO-Standard 13616-1 (IBAN).

 

EPC - European Payment Council

  • SEMSTF (Scheme Evolution and Maintenance Standards Task Force): costituita in ambito SEPA ha l'obiettivo di definire e manutenere le linee guida e gli standard della SEPA (Credit Transfer, Direct Debit, Instant Credit Transfer), nonché raccomandare la massima omogeneità di applicazione sulla tratta Customer-to-bank in ambito UE;
  • Steering Committee of the Mobile Proxy Forum P2P: costituito con l’obiettivo di definire un servizio pan-europeo di Standardised Proxy Lookup (SPL) atto a garantire l’interoperabilità tra le soluzioni di mobile payment P2P, in coerenza con le raccomandazioni ed il mandato dell’Euro Retail Payments Board.
  • Technical Working Group of the Mobile Proxy Forum P2P: gruppo tecnico volto alla realizzazione di quanto definito dal relativo Steering Committee in ottica di interoperabilità tra soluzione di mobile payment P2P;
  • EIPP Multi-Stakeholder Group (MSG): avviato nel 2018 con l’obiettivo di implementare un ecosistema interoperabile di soluzioni pan-europee di Electronic InvoicePresentment and Payment (EIPP) e relativa Task Force tecnica nata per supportare le attività del MSG.

 UN/CEFACT - United Nations Centre for Trade Facilitation and Electronic Business

  • All’interno del Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite, la Commissione Economica per l’Europa (UNECE) sviluppa raccomandazioni sulla facilitazione al commercio e standard relativi all’e-Business,  con l’intento di stimolare la crescita del commercio internazionale. UN/CEFACT è un organismo sussidiario e intergovernativo di UNECE, che opera  all’interno della sezione relativa alla facilitazione del commercio. La governance UN/CEFACT è data dall’esistenza di un Bureau, costituito da un presidente e diversi vicepresidenti. Ad esso prende parte la dott.ssa Liliana Fratini Passi per le materie relative all’International Supply Chain. UN/CEFACT conta su una membership globale: i suoi membri sono esperti di organizzazioni intergovernativi, autorità dei paesi membri e del settore privato.
  • UN/CEFACT supporta le attività  dedicate a migliore le capacità delle organizzazioni di business, commercio e amministrative, sia dei paesi industrializzati che di quelli in via di sviluppo, allo scopo di garantire uno scambio efficace di prodotti e servizi su scala internazionale. Il suo focus risiede nella facilitazione delle transazioni nazionali e internazionali, tramite la semplificazione e armonizzazione dei processi, procedure e flussi informativi, nell’ottica di contribuire alla crescita del commercio globale.
  •  International Supply Chain PDA (Programme Development Area): gruppo di lavoro coordinato dalla dott.ssa Liliana Fratini Passi per le tematiche inerenti i servizi finanziari, i pagamenti e la contabilità (sezione Pay). Esso si occupa di realizzare standard e raccomandazioni per facilitare lo scambio di informazioni all’interno della filiera di produzione internazionale, con particolare riguardo alle operazioni di trasporto, logistica e flussi finanziari.

  • Finance & Payment Domain: nell'ambito dell’ International Supply Chain PDA, il dominio coordinato da CBI S.c.p.a. ha l’obiettivo di sviluppare standard e raccomandazioni nell’ambito della finance value chain; in tale contesto CBI ha sviluppato un modello di business per la richiesta elettronica del finanziamento degli ordini di acquisto, il Purchase Order Financing Request;

  • Liaison Officer di UNECE verso ISOTC68: la dott.ssa Liliana Fratini Passi ricopre dal 2013 tale ruolo con l'obiettivo di ricercare la più estesa integrazione ed interoperabilità nell'ambito delle attività di standardizzazione operate da questi due organismi internazionali, al fine di evitare sovrapposizioni

  • UN/CEFACT Chain – Guidance for cross-border interoperable blockchain infrastructure 4.0: progetto i cui obiettivi consistono nella realizzazione di un meccanismo per lo sviluppo di una infrastruttura di servizi UN/CEFACT basata su tecnologia blockchain utilizzabile a livello globale e nella stesura di un Whitepaper sul medesimo argomento.

CEN PC434 - eInvoicing

Nel corso del 2014 CBI S.c.p.a. è stato individuato insieme ad Agid ed Agenzia delle Entrate quale rappresentante UNINFO all’interno del Project Committee del CEN dedicato alla stesura della norma europea sulla fattu­razione nell’ambito dell’e-procurement europeo. In particolare il CEN – in accordo a quanto sancito dalla Direttiva UE 2014/55 sulla fatturazione elettronica in materia di appalti pubblici - ha il compito di definire uno standard semantico di fatturazione elettronica, tecnologicamente neutra­le e compatibile con le norme internazionali in materia di fatturazione elettronica. CBI S.c.p.a. presiede i tavoli di lavoro del CEN che produrranno:

 

  • un modello semantico di dati per la fattura di base a livello europeo;
  • delle linee guida in materia di interoperabilità di trasmissione, al fine di facilitare l’uso di tale principio semantico;
  • una mappatura tra le principali sintassi (quali ad esempio CEN MUG; CII 2.0 e ISO20022 FI) e lo standard sintattico individuato. Il coordinamento della commissione italiana è gestito da UNINFO soprat­tutto nell’ambito della Commissione E-Business.

  

EBA WG API

  • Il Working Group API (WG API) dell'European Banking Authority ha l’obiettivo di mettere a confronto le diverse iniziative di mercato riguardo alle problematiche operative nell’avvio dei servizi in ambito PSD2 Open API, tra Terze Parti (TPP) e Banche di radicamento del conto (ASPSP) di tutti i 27 Paesi UE. Il CBI è stato selezionato in virtù della propria esperienza relativa al CBI Globe, e riporta in sede di riunione tutte le informazioni sull'iniziativa condividendo i punti aperti in merito alla compliance.

  

UNINFO e-Business WG

  • Commissione che tratta i temi della normazione nazionale ed internazionale, monitorando i lavori dei forum e consorzi europei ed internazionali sul commercio elettronico (e-Business). Primary Member ISO, rappresentato da CBI S.c.p.a. in ISO TC68 e ISO20022 RMG.

 

 
 
 
 
 

CBI S.c.p.a - C.F. e n. Reg. Imp. di Roma 97249640588

R.E.A. N. 1205568 - Capitale Sociale 920.474 euro i.v. - Partita IVA  08992631005