ISO e il Consorzio CBI

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Aree Tematiche
 
 
 
 

Al fine di presidiare gli ambiti di interesse dei propri consorziati, il Consorzio CBI partecipa a diversi contesti internazionali con la finalità di conseguire il pieno riconoscimento delle attività domestiche sotto il profilo internazionale, nonché derivare business trend e requisiti di compliance di rilevante profilo per l’Industria Finanziaria.

 

L’ISO (International Organization for Standardization) è il più importante organismo di standardizzazione internazionale e si presenta come federazione di enti di normazione tecnica nazionali (l’UNI - Ente Italiano di Normazione – è Primary Member Italy). Le attività di normazione sono espletate mediante comitati tecnici specifici cui i membri possono partecipare attraverso propri delegati.

 

In tale ambito il Consorzio CBI è Liaison Officer UN/CEFACT verso il Technical Committee 68 “Financial Services” (TC68) e delegato italiano UNINFO (ente di normazione ICT dell’UNI) per l’ISO20022 Registration Management Group (RMG). L’RMG è il governance body ISO avente l’obiettivo di monitorare l’intero processo di gestione e registrazione degli standard ISO20022 (riferimento cogente per la SEPA), riportando direttamente a ISO TC68, organismo ISO deputato alla definizione e sviluppo di standard internazionali relativi ai servizi finanziari.

 

Il Consorzio partecipa inoltre anche ai sottogruppi tecnici payment services (PSEG) , trade services (Trade SEG), API (Application Programme Interface) ISO20022, FinTech, RTPG (Real Time Payments Group) e Communication Subgroup.

 

Dal 1972 i membri dell'industria finanziaria collaborano in ISO per sviluppare standard tecnici per l'industria dei servizi finanziari su base globale. In particolare TC68 svolge un ruolo cruciale nello sviluppo di standard: dalla definizione di BIC e IBAN nei pagamenti a ISIN, CFI, LEI e MIC per i titoli, nonché standard di messaggistica come ISO 20022 e ISO 8583, entrambi largamente utilizzati nella catena finanziaria del settore. Gli standard ISO TC68 sono stati inoltre adottati dai Rulebooks e Implementation Guidelines EPC (European Payment Cuncil) per la SEPA.

 

La partecipazione alle commissioni ISO fornisce al Consorzio CBI un accesso critico ai processi di sviluppo delle norme internazionali. A tale riguardo infatti il Consorzio ha sperimentato con successo iniziative di standardizzazione che hanno portato alla registrazioni in ISO delle funzioni di Invoice Financing Request (IFR) e Creditor Payment Activation Request (CPAR), conseguite rispettivamente nel 2007 e nel 2010. Sulla base in particolare del manuale IFR è stata in seguito definita una specifica funzione standard sulla rete CBI per la veicolazione della “Richiesta di Anticipo fatture”, corredata di relative prassi normative.

 

 
 
 
 
 
 
 
 

Consorzio CBI

R.E.A.  N. 1205568 - C.F. e n. Reg. Imp. di Roma 97249640588 - Partita IVA  08992631005